Microsoft vs Apple?

E’ di queste ore la notizia che Microsoft metterà presto sul mercato ‘Surface’, il primo tablet della casa di Redmond con il quale lancia la sfida ad Apple ed al suo iPad.

‘Surface’ è stato definito come una vera e propria rivoluzione. Non una rivoluzione tecnologica ma una rivoluzione nelle strategie di mercato della stessa Microsoft.

Quando negli anni ’80 nascevano i Sistemi Operativi Macintosh e Windows, si evidenziò in tutta sostanza la differenza tra i CEO dei due colossi tecnologici Apple e Microsoft: Steve Jobs e Bill Gates.

Jobs era un ‘precisino': pensava, a ragione a mio avviso, che ci dovesse essere piena simbiosi tra il Software e l’Hardware ottenendo così un ‘monolite’ robusto schivo ai problemi di compatibilità. Sia l’Hardware che il Software furono prodotti quasi nella totalità nei laboratori Apple ed ancora oggi questa ‘filosofia’ continua ad esistere e manifestarsi.
Gates, invece, fece vestire i panni della Software House alla sua Microsoft. Creò Windows e lo rese disponibile ai produttori di Hardware. Facendo questo, il Sistema Operativo targato Microsoft ebbe larga diffusione a differenza del SO targato Apple.

Oggi Microsoft cambia strategie.

Introducendo Windws 8 non solo strizza l’occhio ai dispositivi Mobile ma, posso osare nel dirlo, inizia a sposare quella filosofia di Apple che l’ha caratterizzata per lungo tempo.

Che forse possiamo iniziare a dimenticarci delle ‘schermate blu’ di Windows?